Feeds:
Articoli
Commenti

Volo sul lago di Garda

Alcuni mesi fa grazie all’amico Christian ho avuto la possibilità di provare l’emozione di sorvolare il Lago di Garda e fare alcune fotografie dall’alto. Sicuramente per me un nuovo punto di vista per osservare Desenzano del Garda ed altri paesi della costa Veronese e Bresciana del lago.
Il decollo è avvenuto di pomeriggio all’areoporto di Montichiari su un Piper PA-28-160 Cadet I-APCE (io ovviamente in veste di passeggero😉 ).
Il viaggio è durato circa un’ora toccando Lonato, Desenzano, Rivoltella e Sirmione. Abbiamo proseguito poi per Peschiera, Lazise, Bardolino arrivando poi fino a Garda prima di prendere quota per passare poi alla sponda Lombarda. Abbiamo sorvolato all’altezza del monte Pizzoccolo ammirando poi l’isola del Garda, l’isola dei Conigli e la costa di Manerba del Garda prima di ritornare verso Desenzano per poi riatterrare all’areoporto di Montichiari.
Sicuramente un’esperienza unica !

Volo sul lago di Garda

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

Ecco una semplice escursione di montagna molto facile ma da un impatto paesaggistico incredibile. La camminata è adatta a tutti (mappa del sentiero).
Si deve percorrere in auto o in moto (vedi post precedente) la lunga Valle di Daone (TN), si passa par il lago di Boazzo e si raggiunge poi il Lago di Malga Bissina (1.790 m). Qui termina la strada, si paga un piccolo pedaggio e si accede all’ampio parcheggio a disposizione. Scarponi, zaino e via…si parte per questa bellissima passeggiata nel Parco naturale Adamello-Brenta lungo la Val di Fumo risalendo il fiume Chiese.

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014) Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)
Il panorama è incredibile con un anfiteatro di cime montuose che fanno da cornice lungo tutto il percorso. L’acqua limpidissima e i verdissimi pascoli completano l’opera.
Il primo tratto è completamente pianeggiante e costeggia tutto il lago Bissina.

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014) Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

Terminata questa prima parte il sentiero sale dolcemente di quota.
Si incontrano numerose rocce e il fondo è umido ed in alcuni tratti c’è la presenza di un po’ fango (sono consigliati quindi scarponcini da trekking) ma certamente nulla di difficile da affrontare.

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014) Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

Il sentiero torna pianeggiante nella parte successiva che porta poi all’arrivo al Rifugio Val di Fumo (1.997 m).

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014) Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

E il panorama è sempre più incantevole…

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

Il Rifugio Val di Fumo è un rifugio CAI molto carino e ben gestito.

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014) Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

Qui ci aspetta il meritato pranzo ovviamente a base di polenta, funghi (buonissimi e freschi), formaggio fuso e selvaggina.

Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014) Escursione in Val di Fumo (10 luglio 2014)

Il dislivello dell’escursione all’arrivo al Rifugio è di soli 200 m, la lunghezza è poco più di 6 Km e il tempo di percorrenza è di circa un’ora e mezza (camminando spediti si può arrivare in poco più di un’oretta).
Terminato il pranzo c’è la sosta per ammirare le cime innevate che ci troviamo di fronte e poi si riparte per il rientro con un tempo di percorrenza uguale al tratto di andata.

mappa_giro_400kmIn quest’estate dal clima impazzito è praticamente quasi impossibile programmare gite sulle due ruote su più giorni senza il rischio di finire sotto la pioggia. Decidiamo quindi di tentare l’impresa e fare un lungo giro in moto, dalle premesse molto impegnativo ma altrettanto bello ed avventuroso, tutto in una sola giornata. Alla fine i chilometri saranno ben 390 con tantissima strada di montagna (clicca sulla mappa per visualizzare il percorso). Si tratta di un mio personale record di percorrenza giornaliera con la mia modesta Yamaha YBR 250.
Partenza alle ore 8.30 da Desenzano del Garda sotto un cielo limpido e sereno ma una temperatura abbastanza rigida visto il temporale notturno. Arrivati a Salò percorriamo la Val Sabbia ed in poco tempo raggiungiamo il Lago d’Idro. Al termine della strada che costeggia il lago svoltiamo a sinistra per Bagolino. La strada sale fino al paese e dopo il centro abitato teniamo la direzione per il Passo Crocedomini (1.892 m). Una volta superata la zona del Gaver la salita si fa sempre più impegnativa e giungiamo verso le ore 10 al rifugio presente sul Crocedomini per una tarda colazione. Cappuccio caldo, brioche e stufa accesa sono il premio per aver affrontato un buon tratto di giro a ritmi sostenuti e aver raggiunto i quasi 10° di temperatura nonostante lo splendido sole.
Temperature sicuramente fuori media per il mese di agosto.

Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G
Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G
Pronti, via ed affrontiamo la discesa verso Breno (per me inedita) e la Valcamonica. Tratto impegnativo, lungo e tortuoso. In Valle  evitiamo buona parte di tangenziale percorrendo la vecchia statale. Arriviamo ad Edolo e proseguiamo in direzione Tonale. Dopo
pochi chilometri sulla sinistra svoltiamo ed iniziamo l’ascesa all’epico Passo del Mortirolo (1.852 m) dove si sono scritte pagine molto importanti della storia del ciclismo. La salita in moto sembra abbastanza tranquilla ma senza tregua.
Alle 12.30 siamo in cima al passo.

Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G

Foto di rito con la presenza di molteplici ciclisti e proseguiamo per la discesa verso Grosio e qui ci accorgiamo che la strada è veramente molto pendente e molto difficoltosa e realizziamo che si tratta di questo versante settentrionale quello della salita del percorso delle storiche tappe ciclistiche. Sconfiniamo in provincia di Sondrio e scesi in valle puntiamo Tirano e successivamente saliamo verso il Passo dell’Aprica (1.181 m) per la sosta pranzo delle ore 13.30 lasciandoci così alle spalle ben 195 km percorsi. Optiamo per il Ristorante Caveja  e si avvicina così il tanto atteso incontro con i Pizzoccheri dopo qualche anno di astinenza😉 .

Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G

Il pranzo è rigorosamente a base di prodotti della Valtellina: antipasto con Bresaola carpacciata, come primo un’abbondante piatto di Pizzoccheri e per digerire un sorprendente sorbetto al Braulio (amaro locale a base di erbe alpine). Ambiente carino e caratteristico, personale molto cordiale e simpatico e prezzo nella media.
Verso le ore 15 rimontiamo in sella per il viaggio di rientro riscendendo ad Edolo. Poco dopo Malonno svoltiamo a destra ed arriviamo ad un altro momento clou del giro, la salita al Passo del Vivione (1.828 m). Il cielo si annuvola leggermente ma il tempo regge. Dopo qualche chilometro raggiungiamo il centro di Paisco dove mi tornano in mente ricordi di infanzia passati in quelle zone (a Loveno). La strada successivamente è sicuramente molto caratteristica, selvaggia, a tratti stretta ed impervia e si è avvolti nella vegetazione che piano piano scompare a causa dell’altitudine. Dopo la lunga salita arriviamo sul Passo del Vivione intorno alle ore 16.

Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G
Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G

Breve sosta e via per la discesa verso Schilpario, anche questa molto tortuosa ma ricca di soddisfazioni. Percorriamo l’ennesima valle prima di risalire sull’ultimo passo in programma, il Passo della Presolana (1.297 m). che affrontiamo senza particolari problemi.
La stanchezza comincia a farsi sentire e quindi ci ritagliamo la pausa merenda alle ore 17 proprio in cima al passo. La parte di montagna del giro è praticamente terminata. Ora puntiamo il Lago d’Iseo passando per Clusone ed iniziando verso le ore 18 la sponda bergamasca da Lovere. Devo essere sincero, per me si è trattato della prima volta che percorrevo quel versante di lago e la parte rocciosa iniziale mi è piaciuta molto.

Giro in moto di 390 Km (agosto 2014): Desenzano d/G - Bagolino - P.so Crocedomini - Breno - Edolo - P.so Mortirolo - Tirano - Aprica - P.sso Vivione - P.so Presolana - Clusone - Lovere - Lago Iseo (BG) - Desenzano d/G

La giornata è serena ed i colori a quell’ora sono stupendi. Terminato il Lago tocchiamo Sarnico e Iseo prima di immetterci in tangenziale per l’arrivo a Desenzano del Garda. Tagliamo il traguardo alle ore 19.30 di questa faticosa tappa alpina, occhio finale sul contachilometri che segna ben 390 Km percorsi (195 Km di andata e 195 km di ritorno, una coincidenza incredibile ed ovviamente non calcolata😉 ). Gambe, braccia, schiena e fondoschiena abbastanza provati ma grande soddisfazione per questo meraviglioso giro in una giornata dove il tempo ci ha regalato sole con panorami e colori emozionanti. Consigliatissimo!

Navigando in rete scopro una bella novità sul sito della Società Solferino e San Martino d/B. Una nuova webcam posizionata in cima alla torre di San Martino della Battaglia. Le imagini si aggiornano ogni 5 minuti.
Sicuramente un’altra ottima prospettiva per ammirare il Lago di Garda e avere in tempo reale aggiornamenti meteo di questa, meteorologicamente parlando, pazza estate😉

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Tempo d’estate e tempo di gite fuori porta ed il Lago di Garda è una garanzia. Per chi volesse unire un giro in moto con una facile escursione di montagna (con pranzo in tipico rifugio alpino😉 ) ecco un’idea: l’ascesa sul Monte Altissimo dal versante di Nago (TN).
Personalmente è stata una bella scoperta. Parto con la moto da Desenzano del Garda alle ore 8.30 e percorro tutta la sponda veronese del lago di Garda arrivando fino a Torbole. Seguo poi a destra per Nago. Percorsi pochissimi chilometri c’è da svoltare a destra per una piccola via che indica “Monte Baldo”. A questo punto si procede sempre dritto e si inizia a salire per una strada molto suggestiva, immersa nella natura ed abbastanza tortuosa lunga ben 13,5 chilometri che porta all’inizio del sentiero per la cima del Monte Altissimo (2.078m). Terminati i 13 km circa si raggiunge località Prati di Nago (quota 1.570m) dove la strada finisce e si può facilmente parcheggiare (vedi il parcheggio e la fine della strada). Scarponi ai piedi e zaino in spalla e si parte.
Si può scegliere di attaccare la salita dal sentiero che parte sulla sinistra all’inizio del parcheggio, sicuramente più impegnativo ma si guadagnano circa 15-20 minuti di cammino, oppure seguire una via più dolce percorrendo la larga strada sterrata che inizia in fondo al parcheggio. Opto per la prima ipotesi e proseguo fino alla sommità del Monte di Nago.
Il sentiero attraversa poi una zona abbastanza pianeggiante e molto verde che porta ai piedi del Monte Altissimo.

Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014) Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014)

A questo punto la strada torna a salire e si spalanca una vista sul Lago di Garda sempre più ampia e sempre più bella.

Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014)

Quest’ultimo tratto dell’escursione che porta in cima al monte Altissimo è abbastanza impegnativo su terreno prevalentemente roccioso.

Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014) Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014)

Arrivati sulla vetta ci sono ancora alcune macchie di neve, c’è una piccola chiesetta ma soprattutto numerosissime trincee di guerra e molti punti di osservazione.

Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014) Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014)

Peccato per la giornata poco limpida, lassù è sicuramente uno dei più bei punti panoramici sul Lago di Garda e sulle vallate circostanti. Il tempo di percorrenza totale dal parcheggio è stato di circa un’ora e mezza.
Si raggiunge in pochissimi minuti il bellissimo e molto ospitale rifugio Altissimo Damiano Chiesa per il ristoro di rito a base di polenta, formaggio e selvaggina chiudendo poi con grappe e liquori fatti in casa dal gestore (specialità da provare assolutamente e consiglio quello a base di sambuco).

Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014) Sul Monte Altissimo (2078m) dal versante di Nago (7/7/2014)

Inizio poi la discesa ritornando verso il parcheggio seguendo lo stesso tragitto percorso durante l’andata per poi rientrare a Desenzano del Garda dalla sponda bresciana del lago. Tutto molto bello e sicuramente da ripetere.

Che spettacolo !
Ecco qua alcuni scatti che ho fatto dalla cima innevata del Monte Baldo.
Si possono vedere le cime colme di neve che fanno da cornice ad un meraviglioso Lago di Garda in splendido pomeriggio di sole di fine gennaio.

Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)

Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)

Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)

Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)Panoramiche dal Monte Baldo (gennaio 2014)

La galleria fotografica completa (39 fotografie)

fuochi d'artificio estate 2012

Ecco il calendario degli spettacoli pirotecnici che si svolgeranno nei mesi di luglio, agosto e settembre 2012 nella zona del Lago di Garda durante le varie feste e manifestazioni locali.

LUGLIO 2012

  • lun 9: VALEGGIO SUL MINCIO – Festa di Valeggio
  • lun 16: VALEGGIO SUL MINCIO (Salionze) – Sagra di Salionze
  • ven 20: LONATO – Cena di mezza estate in Rocca
  • mar 24: CAPRINO VERONESE (Ceredello) – Antica Sagra di S.Cristina
  • gio 26: MALCESINE – Festa patronale e fuochi di S.Anna
  • sab 28: TORBOLE

AGOSTO 2012

  • gio 2: CAPRINO VERONESE – 259° fiera Montebaldina (ore 23.30)
  • dom 5: DESENZANO D/G (Rivoltella) – Festa del Lago e dell’Ospite
  • lun 6: PASTRENGO – Sagra di S.Gaetano (Campo sportivo 23.30)
  • mar 7: SIRMIONE – Cena di gala sotto le stelle (Piazzale Porto 23.30)
  • sab 11: DESENZANO D/G – Notte d’incanto
  • sab 11: MADERNO – Festa di S.Ercolano (ore 23)
  • mar 14: LIMONE – La grande notte delle stelle
  • mar 14: POLPENAZZE – Notte dei desideri
  • mer 15: DESENZANO D/G (San Martino d/B) – Festa del Vino
  • mer 15: GARDA – Palio delle contrade (ore 23)
  • gio 16: MANERBA (ore 23.30)
  • dom 19: PESCHIERA – Palio delle Mura
  • dom 19: LAZISE – Festa dell’Ospite
  • dom 19: PADENGHE – Festa medievale (incendio del Castello)
  • sab 25: RIVA DEL GARDA – Notte di fiaba
  • lun 27: PASTRENGO (Piovezzano) – Sagra di S.Rocco (ore 23)
  • lun 27: CASTELNUOVO D/G (Sandrà) – Sagra di S.Luigi

SETTEMBRE 2012

  • dom 2: LIMONE – Lungolago ore 22
  • sab 8: MALCESINE (Navene) – Navene in festa
  • lun 10: BARDOLINO (Cisano) – Sagra degli Osei
  • mar 11: PESCHIERA D/G – Grande Cena di Gala sul Canale di mezzo

Il calendario al momento potrebbe non essere completo (anche gli orari indicati potrebbero subire variazioni). Sono per ora inseriti gli spettacoli confermati. Chiunque abbia ulteriori informazioni, ulteriori indicazioni o segnalazioni di imprecisioni o mancanze me lo segnali pure.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 38 follower