Feeds:
Articoli
Commenti

fuochi d'artificio estate 2012

Ecco il calendario degli spettacoli pirotecnici che si svolgeranno nei mesi di luglio, agosto e settembre 2012 nella zona del Lago di Garda durante le varie feste e manifestazioni locali.

LUGLIO 2012

  • lun 9: VALEGGIO SUL MINCIO – Festa di Valeggio
  • lun 16: VALEGGIO SUL MINCIO (Salionze) – Sagra di Salionze
  • ven 20: LONATO – Cena di mezza estate in Rocca
  • mar 24: CAPRINO VERONESE (Ceredello) – Antica Sagra di S.Cristina
  • gio 26: MALCESINE – Festa patronale e fuochi di S.Anna
  • sab 28: TORBOLE

AGOSTO 2012

  • gio 2: CAPRINO VERONESE – 259° fiera Montebaldina (ore 23.30)
  • dom 5: DESENZANO D/G (Rivoltella) – Festa del Lago e dell’Ospite
  • lun 6: PASTRENGO – Sagra di S.Gaetano (Campo sportivo 23.30)
  • mar 7: SIRMIONE – Cena di gala sotto le stelle (Piazzale Porto 23.30)
  • sab 11: DESENZANO D/G – Notte d’incanto
  • sab 11: MADERNO – Festa di S.Ercolano (ore 23)
  • mar 14: LIMONE – La grande notte delle stelle
  • mar 14: POLPENAZZE – Notte dei desideri
  • mer 15: DESENZANO D/G (San Martino d/B) – Festa del Vino
  • mer 15: GARDA – Palio delle contrade (ore 23)
  • gio 16: MANERBA (ore 23.30)
  • dom 19: PESCHIERA – Palio delle Mura
  • dom 19: LAZISE – Festa dell’Ospite
  • dom 19: PADENGHE – Festa medievale (incendio del Castello)
  • sab 25: RIVA DEL GARDA – Notte di fiaba
  • lun 27: PASTRENGO (Piovezzano) – Sagra di S.Rocco (ore 23)
  • lun 27: CASTELNUOVO D/G (Sandrà) – Sagra di S.Luigi

SETTEMBRE 2012

  • dom 2: LIMONE – Lungolago ore 22
  • sab 8: MALCESINE (Navene) – Navene in festa
  • lun 10: BARDOLINO (Cisano) – Sagra degli Osei
  • mar 11: PESCHIERA D/G – Grande Cena di Gala sul Canale di mezzo

Il calendario al momento potrebbe non essere completo (anche gli orari indicati potrebbero subire variazioni). Sono per ora inseriti gli spettacoli confermati. Chiunque abbia ulteriori informazioni, ulteriori indicazioni o segnalazioni di imprecisioni o mancanze me lo segnali pure.

Annunci

Nel mese di settembre 2011 sono tornato a farmi un giro nella splendida Val di Genova (TN). Valle che trovo sempre molto bella e caratteristica. Essa si trova fra Pinzolo e Madonna di Campiglio e vi si accede dalla località di Carisolo. Da qui parte una strada che diventa poi a traffico limitato e soggetta a pedaggio, che può essere percorsa solo in determinate fascie orarie. E’ possibile comunque sfruttare i bus navetta (attenzione eventualmente agli orari delle ultime corse giornaliere). La strada che passa lungo la valle è molto lunga e arriva fino a Malga Bedole (1584 m) per un totale di 17 Km (vedi cartina).
Questa zona, che è Parco Naturale (Parco Adamello-Brenta), rappresenta un paradiso per gli escursionisti e da questa valle partono numerosissimi sentieri di ogni grado, lunghezza e difficoltà.
Durante questa giornata sono arrivato in auto fino a Ponte Maria (1164 m) percorrendo 8,5 Km dei 17 totali (esattamente a metà del percorso stradale). A questo punto ho proseguito la strada con il pullman messo a disposizione dal Parco fino a Malga Bedole. Era già ora di pranzo e mi sono fermato presso l’accogliente Rifugio Adamello Collini (al Bedole), presente a soli dieci minuti di cammino dalla fermata di arrivo, degustando tipici piatti trentini (immancabili i canederli e la polenta con funghi misti 😉 ).

A questo punto il dubbio…fare il bis del sentiero dei 90 tornanti (sentiero n.212) che porta al Rifugio Mandrone (2449 m) che ho percorso l’anno precedente; oppure affrontare il sentiero delle cascate, un giro panoramico e molto tranquillo (200 metri circa di dislivello), che parte anch’esso proprio dalla zona di Malga Bedole. Visto ormai l’orario proibitivo, decido per questa seconda idea. Il percorso è lungo ma non presenta nessuna difficoltà particolare ed è adatto a tutti. Si snoda nella valle, fra i boschi sottostanti e costeggiando il fiume Sarca di Genova (che si immette poi nel fiume Sarca in zona Pinzolo). Il fiume è sempre ricco di acqua e caratterizzato da corrente molto forte e il suo “rumore” è quasi assordante e ti accompagna per quasi tutto il cammino.
Prende il nome di sentiero delle cascate perchè permette di raggiungere e vedere alcune bellissime cascate che si immettono nel fiume. Con le dovute pause e a passo turistico (con momenti per apprezzare il panorama e fare qualche foto e video) in circa tre orette si arriva a Ponte Maria (luogo dove avevo lasciato l’auto) dove termina la mia personale passeggiata. Il sentiero volendo procede poi oltre, fino a Carisolo, raggiungendo le famose cascate Nardis. Sicuramente una camminata rilassante e immersa nella natura.

Di seguito ecco un video che ho realizzato durante questa escursione (in coda ci sono anche le immagini delle Cascate Nardis):

Il video su youtube

Dopo il bellissimo giro in moto di due giorni in Alto Adige della scorsa estate ecco il bis. Anche per l’estate 2011 ecco un altro meraviglioso giro fatto sulle due ruote che grazie al tempo sereno e allo splendido sole è stato veramente superlativo con una visione a 360° della zona del Sella e di altri numerosi passi affrontati nella zona Dolomitica.
Il percorso è stato di 700 km circa suddiviso in due giornate (10-11 agosto 2011) con tappa per il pernottamento nel paese di Siusi (BZ).
Ecco il giro nel dettaglio.
Partenza da Desenzano del Garda alle ore 7 percorrendo la Val D’Adige (passando da Affi) evitando l’autostrada e percorrendo la strada “normale” sul lato sinistro della Brennero (che risulta leggermente più assolato della strada statale presente sul lato destro). Nei pressi di Rovereto abbiamo svoltato per la salita verso la Folgaria per ridiscendere poi al Lago di Caldonazzo. Percorriamo un tratto di Valsugana fino a Borgo Valsugana per affrontare l’epico Passo Manghen (2.047 m) che lo si raggiunge grazie a una strada molto lunga e impegnativa (circa 27 Km) ma molto bella da percorrere.

Passo ManghenPasso Manghen

Una volta scollinato, la discesa verso Cavalese all’interno di un fitto bosco, è molto piacevole. Raggiunto Cavalese si prosegue per la Val di Fiemme per pochi chilometri per svoltare a sinistra per una nuova risalita. E’ la volta del Passo di Lavazè (1.805 m) dove sostiamo per il pranzo alla Malga Daiano.

Passo di LavazèPasso di Lavazè

Riprendiamo il cammino andando verso la Val D’Ega e Nova Levante per arrivare al bellissimo lago di Carezza.

Lago di CarezzaLago di Carezza

Poco prima del Passo di Costalunga si devia per Tires (con una visione sulla destra del gruppo del Catinaccio) per una splendida strada che porta fino alla zona di Fiè. Una puntatina al Lago di Fiè prima di fermarsi a Siusi per la notte. La cena decidiamo di farla al bellissimo e caratteristico Rifugio Tirler sull’Alpe di Siusi nella zona di Saltria (la strada per arrivare in cima all’Alpe è chiusa al traffico dalle 10 alle ore 17) affrontando un inedito e insolito giro in moto in notturna sull’Alpe di Siusi sotto un cielo limpidissimo e una temperatura intorno agli 8°. La mattina seguente si riparte per la seconda parte del giro.
Da Siusi si sale al Passo Pinei per scendere poi verso Ortisei e la Val Gardena. Arrivati a Selva seguiamo per il Passo Sella per iniziale il giro dei 4 passi (in senso antiorario).

Marmolada dal Passo SellaPasso Pordoi

Superato il primo passo arriviamo al Passo Pordoi e poi al Passo di Campolongo. Non chiudiamo il giro andando verso Passo Gardena ma puntiamo verso Corvara e la Val Badia per svoltare poi verso San Cassiano giungendo poi ad altri due meravigliosi passi: il Passo di Valparola e il Passo Falzarego.

Passo ValparolaPasso Fedaia

Al bivio per Cortina prendiamo per il Passo Pordoi per ridiscendere e raggiungere la strada che porta verso la Marmolada. Da qui parte la salita verso il Passo Fedaia e l’omonimo lago, un vero paradiso alpino con la Marmolada innevata a fare da cornice.

Lago Fedaia e MaromladaLago Fedaia

Tappa per il pranzo e discesa verso Canazei percorrendo tutta la Val di Fassa e la Val di Fiemme fino a Cavalese per rientrare verso Trento passando dalla Val di Cembra. A questo punto rientriamo a Desenzano del Garda per la stessa strada fatta il primo giorno.
Un giro sicuramente lungo ma ricco di soddisfazioni con i passaggi nei più belli e famosi passi dolomitici.

Ecco un piccolo album fotografico di alcuni passaggi (39 fotografie).

Di seguito le mappe dettagliate dei percorsi dei due giorni.

Il primo giorno da Desenzano del Garda all’Alpe di Siusi

Il secondo giorno dall’Alpe di Siusi a Desenzano del Garda


 
Nei giorni scorsi ho avuto il piacere di fare una bellissima escursione in montagna. Si tratta del sentiero denominato e conosciuto con il nome di strada delle 52 gallerie.
La zona è quella del Monte Pasubio (a cavallo fra la zona di Trento e di Vicenza sulle Piccole Dolomiti – Alto Vicentino) e da Desenzano d/G si raggiunge in circa due ore di auto. Ecco le indicazioni per arrivare alla partenza sel sentiero (clicca sulla cartina per ingrandirla). Uscire dall’autostrada del Brennero a Rovereto sud, seguire per Marco e attraversare il centro di Rovereto. Svoltare poi a destra seguendo le indicazioni per la Valarsa. La strada prosegue in salita per un po’ di chilometri. Attraversare Anghebeni, raggiungere il Pian delle Fugazze e dopo 3 Km svoltare per il passo Xomo, proseguire per un paio di chilometri fino a raggiungere la bocchetta Campiglia (m.1216) dove si può parcheggiare l’auto (è possibile arrivare anche da Schio ma la durata del tragitto è quasi uguale e meno paesaggistica).
Da qui parte il meraviglioso sentiero che porta al rifugio Gen. A.Papa (m.1929). La strada delle 52 gallerie è lunga 6,3 Km con un dislivello di quasi 800 metri. Durante il tragitto si attraversano le 52 gallerie scavate nella roccia dalla 33° compagnia minatori del quinto reggimento del genio tra marzo e dicembre del 1917 durante la prima guerra mondiale.
Le gallerie hanno lunghezze diverse e coprono complessivamente 2,3 Km di sentiero (la più lunga è la numero 19 con ben 318 metri).
Il sentiero è molto largo e si percorre con facilità anche nei lunghi punti esposti che tocca il sentiero. E’ indispensabile dotarsi di torcia elettrica (meglio una lampada frontale) in quanto numerose gallerie sono molto buie ed è quasi impossibile percorrerle senza luce.
Il percorso è molto paesaggistico e avventuroso e nell’attraversare le gallerie si respira un clima quasi fiabesco visti i riflessi e i giochi di luce che si possono osservare dall’interno dei cunicoli.
Il sentiero si percorre tranquillamente in circa 3 ore con le dovute soste per ammirare le bellezze della strada e dell’ingegneria militare nel realizzarla (sono presenti pannelli descrittivi delle 52 gallerie). Si arriva al rifugio Gen. A.Papa dove è possibile pranzare prima della ridiscesa che va affrontata con attenzione impiegando praticamente lo stesso tempo della salita.
Sentiero consigliatissimo e alla portata di tutti.

Ecco un video che ho realizzato che fa vivere e apprezzare al meglio la strada delle 52 gallerie. Buona visione…
 


Come per gli scorsi anni sono riuscito a recuperare il calendario degli spettacoli pirotecnici che si svolgeranno nell’estate 2011 sulle sponde del Lago di Garda durante le varie feste e manifestazioni locali.

Quest’estate c’è una grossa novità. Nella serata di sabato 13 agosto 2011 il Lago di Garda potrebbe entrare nel Guinness World Record. E’ previsto uno spettacolo di fuochi d’artificio (verso mezzanotte) in contemporanea in tutti i paesi del Lago di Garda cercando di realizzare così il più grande festival pirotecnico d’Italia. La serata è chiamata “La Grande Notte delle Stelle” e sono in programma eventi nei vari paesi a partire dalle ore 18 (spazio enogastronomico, attrazioni musicali e balli in piazza).

Il calendario al momento potrebbe non essere completo (anche l’orario è indicativo e potrebbe subire variazioni). Sono per ora inseriti gli spettacoli confermati. Chiunque abbia ulteriori informazioni, ulteriori indicazioni o segnalazioni di imprecisioni o mancanze me lo segnali pure.

Ecco il calendario degli spettacoli pirotecnici:

GIUGNO 2011

  • dom 5: BARDOLINO – Palio del Chiaretto (ore 23.00)
  • dom 12: LIMONE SUL GARDA (ore 22.00)
  • sab 25: DESENZANO D/G frazione S.Martino d/B (ore 22.30)

LUGLIO 2011

  • sab 23: TORBOLE
  • mar 26: MALCESINE – Festa di S.Anna (ore 22.30)
  • dom 31: LAZISE frazione Pacego – Festa dell’Ospite e dello Sport

AGOSTO 2011

  • dom 7: LIMONE SUL GARDA (ore 22.00)
  • dom 7: MALCESINE frazione Cassone – Festa dei Ciclamini (ore 22.30)
  • dom 7: DESENZANO fraz.Rivoltella – Festa del Lago e dell’Ospite (ore 23)
  • lun 8: LAZISE frazione Colà – Antica Sagra Madonna della Neve
  • gio 11: MADERNO (ore 23.00)
  • sab 13: LA GRANDE NOTTE DELLE STELLE – Fuochi in tutti i Paesi
  • lun 15: SAN ZENO DI MONTAGNA in Piazza Schena (ore 23.00)
  • lun 15: DESENZANO frazione San Martino d/B – Festa del Vino
  • lun 15: GARDA
  • dom 21: PESCHIERA DEL GARDA – Palio delle Mura
  • dom 21: LAZISE – Festa dell’Ospite
  • lun 22: PASTRENGO frazione Piovezzano – Sagra di S.Rocco
  • gio 25: SIRMIONE – Una Notte per Sirmione (ore 23.00)
  • sab 27: RIVA DEL GARDA – Notte di fiaba
  • lun 29: CASTELNUOVO DEL GARDA frazione Sandrà – Festa di S.Luigi

SETTEMBRE 2011

  • dom 4: LIMONE SUL GARDA (ore 22.00)
  • sab 10: MALCESINE frazione Navene – Navene in Festa (ore 22.30)
  • mar 13: PESCHIERA DEL GARDA – Grande Cena di Gala sul Canale di mezzo

Anche quest’anno ho avuto il piacere di seguire la 1000 Miglia da vicino.
Ecco un po’ di fotografie che ho fatto durante il consueto rito della punzonatura in Piazza Loggia a Brescia nella giornata di giovedì 12 maggio 2011.

Ogni anno è sempre affascinante e unico il clima che si respira.
Tantissimi come sempre gli addetti ai lavori, le televisioni, i fotografi e gli appassionati da tutto il mondo.

Punzonatura 1000 Miglia 2011 Punzonatura 1000 Miglia 2011
Punzonatura 1000 Miglia 2011 Punzonatura 1000 Miglia 2011

Il servizio fotografico completo (53 fotografie)
Il servizio fotografico completo in slideshow (53 fotografie)

Quest’anno la madrina della 1000 Miglia è stata Madalina Ghenea, modella rumena classe 1988 conosciuta per alcuni spot televisivi e la partecipazione a varie trasmissioni tv.
Niente da dire sul fascino e sulla bellezza della ragazza ma mi permetto di fare un piccolo appunto all’organizzazione. La corsa è un evento tutto italiano e avrei personalmente optato per una madrina “made in Italy” oltretutto nell’edizione che cade nel 150° anniversario dell’unità nazionale. Il tricolore e l’italianità sono stati infatti simboli che hanno caratterizzato tutto il percorso lungo le vie del nostro paese.

Punzonatura 1000 Miglia 2011 Punzonatura 1000 Miglia 2011

Handbike 2011 a Desenzano d/G

Si rinnova anche per il 2011 l’appuntamento con l’Handbike a Desenzano del Garda. Domenica 8 maggio 2011 si è svolta a la seconda tappa del Giro d’Italia di Handbike 2011.
Numeri da record con circa 150 concorrenti e tantissimo pubblico ai bordi del circuito di 6,6 Km da percorrere più volte per un totale di 33 km.
Perfetta come al solito l’organizzazione e manifestazione sportiva ben riuscita.
Vai alla locandina della manifestazione.

Ecco il servizio fotografico che sono riuscito a realizzare durante la competizione.

Handbike 2011 a Desenzano d/G Handbike 2011 a Desenzano d/G
Handbike 2011 a Desenzano d/G Handbike 2011 a Desenzano d/G

Il servizio fotografico completo (70 fotografie)
Il servizio fotografico completo in slideshow (70 fotografie)

Clicca sulle fotografie per ingrandirle